Gli italiani e l’attenzione al proprio benessere: nel 2016 aumentato il consumo di frutta e verdura

Gli italiani sembrano essere ben consci che la frutta e la verdura sono fondamentali per il proprio benessere: questo è quanto emerge dal rapporto Coldiretti relativamente al loro consumo nell’anno terminato due mesi fa.

Il report è stato presentato nell’ambito della giornata degli agrumi Made in Italy e i dati di maggior interesse sono senza dubbio l’aumento di 3kg pro capite del consumo di frutta e verdura rispetto al 2015 e il record per quanto riguarda le esportazioni di questa categoria di alimenti.

I numeri del consumo di frutta e verdura nello specifico

Andando a vedere meglio i numeri che fotografano questa maggiore attenzione degli italiani per il proprio benessere, si scopre come l’anno scorso, rispetto al 2015, l’acquisto di frutta e verdura abbia fatto segnare un aumento del 2%.

Ma qual è stato il frutto preferito dagli italiani nel 2016? Si può dire che per tutelare il proprio benessere gli italiani abbiano scelto più di tutti degli evergreen quali la mela e l’arancia. Per quanto riguarda le verdure e gli ortaggi i più acquistati sono patate e pomodori, seguiti a ruoti dalle insalate di vario tipo. benessere con l'alimentazioneQuello che emerge è quindi, come detto, una maggiore attenzione degli italiani per il proprio benessere, tanto che la frutta e la verdura hanno superato la carne per quanto riguarda la cifra che mensilmente gli italiani hanno impegnato nel 2015.

L’altra faccia della medaglia

Non è però tutto ora quel che luccica, perchè nel report di Coldiretti viene messo l’accento che circa il 25% della frutta acquistata nel 2015 non è stata alla fine consumata e quindi, di conseguenza, è finita nella spazzatura.

Il consiglio degli esperti, per non provocare un danno dal punto di vista alimentare e ambientale con una condotta del genere, non può che essere quello di stare più attenti a quanta frutta e verdura si acquista e al loro grado di maturazione, oltre che seguire le normali regole per la loro conservazione.

Gli ottimi numeri dell’Export

Altro dato molto interessante è quello relativo alle esportazioni di frutta e verdura made in Italy, che nel 2016 è aumentata di circa il 6% rispetto all’anno precedente. Questi numeri sono un segnale ottimo non soltanto per l’economia italiana, ma anche per l’Occidente in generale, perchè significa che la tendenza a non trascurare quello che è il proprio benessere non riguarda solo l’Italia.

Fonte: Benessere Sky TG24

You may also like...