Un gigante dell’hi-tech cambia sede: Apple trasloca a partire da aprile

Il mondo dell’hi-tech ha diversi simboli e non ci si riferisce solo a chi ne ha fatto la storia, come ad esempio Steve Jobs, Bill Gates, Jeff Bezos e i fondatori di Google, solo per citare alcuni nomi tra i più importanti tra quelli che hanno modificato in modo profondo la vita quotidiana di milioni e milioni di persone nel mondo.

Quando si parla di simboli dell’hi-tech ci si riferisce infatti anche alle sedi storiche delle aziende che hanno innovato il mondo della tecnologia e di conseguenza il quotidiano delle persone.

Ebbene, Apple sta per dire addio ad uno di questi luoghi simbolo, visto che manca ormai davvero poco al cambio di sede per l’azienda fondata da Steve Jobs, che ad aprile darà il via al trasloco verso l’Apple Park, complesso voluto da Jobs in persona e che è diventato realtà grazie al team capitanato dall’importante architetto Norman Foster. E proprio a Jobs si è deciso di intitolare il teatro che si trova all’interno della nuova sede centrale di Apple.

I numeri e la forma dell’Apple Park

Sembra quasi superfluo dire che Apple Park, che tra poco diventerà la nuova dimora della importantissima azienda americana, tra i leader nel mondo dell’hi-tech, risulta essere un gioiello da un punto di vista non solo architettonico, ma anche energetico.

L’Apple Park è stato costruito sempre a Cupertino e si trova infatti a non troppa distanza da quella che fino ad ora era stata la sede di Apple. Quello che è l’edificio più importante della nuova struttura si estende per 260 mila metriquadrati e dall’esterno appare quasi come uno stadio, mentre da altre angolazioni appare quasi avere la forma di un anello. I primi impiegati Apple vi metteranno piede ad aprile e l’azienda ha comunicato che per la fine dell’anno il trasloco dovrebbe essere ultimato.

Una nuova sede totalmente green

Apple ha costruito quella che sarà la sua nuova sede centrale in una zona che prima era solo cemento e che ora è diventata del tutto green, anche grazie alla decisione di piantare circa novemila alberi.

Apple, nella costruzione della sua nuova sede, ha confermato una volta di più il proprio impegno per l’ambiente, visto che la nuova sede sarà completamente alimentata attraverso le energie rinnovabili. Inoltre, grazie al lavoro della squadra di esperti capitanata da Norman Foster, gli edifici non dovrebbero aver bisogno di aria condizionata e riscaldamento per circa 3/4 dell’anno, il che comporterà non soltanto un forte risparmio energetico, ma anche vantaggi considerevoli per l’ambiente e il plauso di chi si preoccupa quotidianamente della sua salvaguardia.

Il ricordo di Steve Jobs

Steve Jobs, fondatore di Apple e guru dell’hi-tech, aveva fortemente spinto per l’approdo ad una soluzione come l’Apple Park e il suo nome sarà ovviamente presente anche in questa nuova sede della sua creatura.

Tra le altre cose gli verrà intitolato il teatro che è stato edificato all’interno della struttura e la cui inaugurazione è prevista per la fine dell’anno, alla presenza della vedova di Jobs, la quale ha avuto parole di apprezzamento per la nuova sede, che le è apparsa proprio così come il fondatore di Apple l’aveva immaginata negli anni in cui Apple Park era solo un progetto su carta.

Fonte: Tech Sky TG24

You may also like...